Passa ai contenuti principali

Primo incontro del corso di aggiornamento in diritto dell'immigrazione e dell'asilo

Nel pomeriggio di oggi si è svolto il primo incontro introduttivo del corso di aggiornamento in diritto dell'immigrazione e dell'asilo, organizzato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bari a cui hanno partecipato gli avvocati dello studio legale Curci & Genovese.

L'incontro è stata una buona occasione per iniziare un'importante riflessione su argomenti di grande attualità ed interesse per i moderni professionisti del diritto sempre più chiamati, in una realtà multi etnica, ad affrontare questioni che investono, non soltanto, rapporti di natura giuridica tra cittadini italiani, ma anche tra cittadini stranieri presenti sul nostro territorio.

L'intervento introduttivo, a cura del Prof. Giuseppe Tucci dell'Università degli studi di Bari sarà seguito da una serie di altri contributi, come meglio indicato nell'estratto del programma del corso che di seguito si riporta:

17 giugno

Presentazione del Corso
Avv. Emmanuele Virgintino, presidente Ordine avvocati Bari
Prolusione
Condizione dello straniero, diritti fondamentali e protezione dalle discriminazioni

- prof. avv. Giuseppe Tucci – Università degli Studi di Bari

24 giugno
Strumenti di protezione delle vittime della tratta internazionale di esseri umani: il permesso di soggiorno per motivi di protezione sociale ex art. 18 Testo Unico Immigrazione e la domanda di protezione internazionale

- Avv. Maria Pia Vigilante – associazione Giraffa Onlus
- Funzionario UNHCR

1 luglio
espulsione e repressione penale dell’immigrazione irregolare: il diritto interno e la direttiva "rimpatri" dell'unione europea

- prof.ssa Marina Castellaneta – Università degli Studi di Bari

8 luglio
l'articolo 31 del testo unico dell'immigrazione: il diritto di ingresso e soggiorno dello straniero adulto nell'interesse del familiare minorenne

- dott.ssa Titti Potito - giudice presso il Tribunale per i minorenni

16 settembre
Il trattamento procedurale e la valutazione sostanziale delle domande di asilo dei minori

- rappresentante Save the Children)
- funzionario UNHCR

30 settembre
Le persecuzioni legate alla identitá di genere o all'orientamento sessuale: standard internazionali ed esperienza italiana

- avv. Simone Rossi, coordinatore progetto europeo di ricerca “Fleeing homophobia - seeking safety in Europe”
- funzionario UNHCR

7 Ottobre
La valutazione delle dichiarazioni del richiedente asilo. Standard della prova, onere della prova e beneficio del dubbio nella pratica internazionale e nella esperienza italiana

- dott. Achille Bianchi – giudice presso il Tribunale di Bari
- funzionario UNHCR

14 Ottobre
La prassi della Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale e la giurisprudenza del Foro di Bari

- Vice Prefetto Maurilia BOVE, presidente Commissione Territoriale di Bari per i richiedenti protezione internazionale
- avv. Antonio Di Muro, rappresentante UNHCR presso Commissione Territoriale di Bari
- dott.ssa Rosanna Angarano – giudice presso il Tribunale di Bari
- dott. Luigi Di Lalla – presidente di sezione della Corte di Appello di Bari

Commenti

Post popolari in questo blog

Inoltrate le prime due richieste di decreto ingiuntivo europeo dallo Studio

In data odierna sono state inoltrate a mezzo posta, presso due uffici giudiziari di altrettanti Stati membri dell'Unione (Spagna e Bulgaria), per conto di una società cliente dello Studio le prime due richieste di decreto ingiuntivo europeo nei confronti di società con sede all'estero. Si rammenta brevemente che, il "decreto ingiuntivo europeo" è stato introdotto dal regolamento n. 1896/2006 che istituisce un "procedimento europeo di ingiunzione di pagamento". Tale procedura consente al creditore – in via facoltativa – di ricorrere al ricorso al procedimento europeo o di impiegare le procedure nazionali. Il procedimento speciale disciplinato dal regolamento è applicabile ai crediti non contestati nel settore civile e commerciale, mentre restano escluse le controversie inerenti l’ambito doganale, amministrativo, fiscale, in materia di fallimenti, concordati e procedure similari, in ordine al regime patrimoniale dei coniugi, testamenti e successioni, nonché …

Le indagini patrimoniali sui debitori per il recupero del credito

Frequentemente il nostro studio si occupa di recupero del credito, sia a favore di cittadini che di imprese.
Naturalmente le modalità di recupero sono diverse a seconda della tipologia di credito in questione, ossia se si tratta di un'azione da effettuare sulla base di un titolo esecutivo già esistente ed autonomamente azionabile (es: un assegno o una cambiale) o, se viceversa, ci si debba preventivamente munire di un titolo da far valere nei confronti del debitore (es: decreto ingiuntivo per mancato pagamento fatture).
Infatti, prima di poter aggredire il patrimonio di un debitore è indispensabile essere in possesso di un titolo a cui la legge riconosce "efficacia esecutiva" e, cioè, di un atto o di un documento che consenta di avviare, dopo una preventiva intimazione di pagamento (c.d. precetto), una procedura esecutiva (pignoramento) sui beni dello stesso, al fine di soddisfare il proprio credito.
La legge riconosce efficacia esecutiva ad una serie di documenti, tra …

Il nostro studio ha aderito al circuito di convenzioni Amica Card

Dal mese di marzo 2012 il nostro studio legale è entrato a far parte dell'elenco dei partners del circuito nazionale Amica Card.
Si tratta di una convenzione che consente a tutti gli associati del circuito di ottenere numerosi benefici economici offerti dai partners aderenti, tra cui anche svariati studi professionali.
Per tutte le informazioni è possibile cliccare sull'indirizzo www.amicacard.it e cercare il nominativo del nostro studio legale nell'apposita maschera di ricerca.
Invitiamo, dunque, tutti coloro che siano già titolari della carta Amica Card che abbiano necessità di assistenza legale a visualizzare la vetrina virtuale del nostro studio e a contattarci ai nostri recapiti.