Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2012

Auguri di Buon Natale

Approfittiamo di questo spazio per rivolgere i migliori auguri di Buon Natale a tutti i nostri clienti ed ai frequentatori del blog, anche a quelli che almeno una volta si siano imbattuti in queste pagine e le abbiano considerate interessanti.
Speriamo sia un Natale di serenità per tutti, nonostante il nostro paese non stia attraversando uno dei suoi momenti più facili e questo ci aiuti a non perdere mai la speranza che le cose possano migliorare.
Approfittiamo anche per comunicare che durante il periodo natalizio oltre che nei giorni festivi (25-26 dicembre, 1 e 6 gennaio) il nostro studio sarà chiuso anche nei giorni 24 e 31 dicembre, mentre, durante le altre giornate osserveremo i normali orari di lavoro.
Ricordiamo che, per tutte le comunicazioni urgenti è possibile sempre corrispondere via email con l'indirizzo info@emiliocurci.net che viene letto in tempo reale dai nostri professionisti.

Pensione di reversibilità riconosciuta anche al coniuge superstite divorziato con sentenza parziale di divorzio senza assegno: importante sentenza ottenuta dal nostro studio legale

Segnaliamo che il nostro studio legale ha recentemente ottenuto dalla Corte dei Conti di Bari - sezione giurisdizionale per la Puglia un'importante sentenza che affronta, in maniera inedita, un problema non ancora risolto a livello legislativo.

Avevamo già parlato dell'argomento in questo post del nostro sito quando il procedimento era ancora sub judice, ma recentemente è stato depositato il provvedimento che ha definito il giudizio.
Nella sentenza n. 1434/2012 del 23.10.2012 la Corte ha, infatti, affermato il principio per cui la pensione di reversibilità spetta anche a favore del coniuge superstite divorziato soltanto con sentenza parziale che non sia riuscito ad ottenere per la premorienza dell'altro coniuge in corso di causa sentenza definitiva che statuisca a suo favore l'erogazione dell'assegno divorzile.
La vicenda
Nel caso di specie, tra due anziani signori, pendeva presso il Tribunale di Bari, un procedimento di cessazione degli effetti civili del matrimo…

Al via la procedura per i nuovi flussi immigrazione 2012: autorizzati 13.850 ingressi di lavoratori in Italia

Segnaliamo che, dalle 9 del 7 diembre sino alle ore 24 del 30 giugno 2013 sarà possibile attivare la procedura on line finalizzata ad ottenere l'autorizzazione all'ingresso in Italia di 13.850 lavoratori stranieri non stagionali, così come previsto dal c.d. "Decreto Flussi 2012".
E' quanto prevede la circolare congiunta Interno-Lavoro del 26 novembre 2012, n.7301 che contiene le modalità di attuazione di quanto previsto dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri 16 ottobre 2012 (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n.273, del 22 novembre scorso) che come detto autorizza l'ingresso in Italia di 13.850 lavoratori stranieri.

Di questi, 2000 posti sono riservati a cittadini stranieri residenti all'estero che svolgono attività di lavoro autonomo (imprenditori, liberi professionisti, soci di società non cooperative e artisti di chiara fama internazionale o di alta qualifica professionale), mentre soltanto 100 per motivi di lavoro subordinato non stag…

Patrocinio a spese dello Stato: fissato nuovo limite di reddito

Comunichiamo a tutti i nostri clienti che, sulla Gazzetta Ufficiale n. n. 250 del 25-10-2012 è stato pubblicato il decreto 2 luglio 2012 del Capo del Dipartimento per gli affari di giustizia del Ministero della Giustizia di concerto con il Ragioniere Generale dello Stato del Ministero dell’economia e delle Finanze con il quale è stato disposto l'adeguamento dei limiti di reddito per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato.
Il nuovo importo che, per la verità, viene aggiornato dopo oltre 4 anni è oggi pari ad euro 10.766,33 e sostituisce il precedente limite originariamente fissato in euro 10.628,16.
Ricordiamo che per tutte le informazioni in merito è possibile consultare la pagina del nostro sito dedicata al Patrocinio a spese dello Stato.

Agenda digitale personalizzata: il nuovo servizio per i nostri clienti

Con questo post vogliamo presentare il nuovo servizio riservato ai nostri clienti che lo studio ha definitivamente messo a punto grazie all'utilizzo delle nuove tecnologie ed, in particolare, degli strumenti offerti dal sistema Google Apps sul quale è basata l'organizzione dello Studio Legale Curci & Genovese.
Si tratta della "agenda digitale personalizzata" messa a disposizione di tutti i clienti, tramite la cui consultazione, sarà possibile visualizzare le date di tutte le udienze che riguardano cause ad essi riferibili, con la relativa descrizione di quanto accaduto, nonchè di tutti gli appuntamenti (presso lo studio o fuori) in cui è necessaria la loro presenza.
Il sistema consente anche l'immediata visualizzazione degli eventuali rinvii di appuntamenti o udienze originariamente fissate per una determinata data, chi sono gli altri soggetti che parteciperanno a quel determinato incontro, nonchè di ricevere sulla propria casella email dei pro memoria per n…

L'eredità digitale: i nostri files cadono in successione. Problemi aperti e possibili soluzioni. Seminario Ordine Avvocati Bari 11 ottobre 2012 ore 12

Cosa succede ai file e agli altri beni digitali (files musicali, documenti, fotografie, video, ecc...) dopo la morte del loro proprietario ?
Cosa succede alle caselle di posta elettronica, agli account dei social networks (Twitter, Facebook, ecc..) e alle altre credenziali di accesso a siti internet o a sistemi informatici  quando muore il loro titolare ?
Oggi in Italia non esiste una legislazione specifica in materia e, dunque, il problema può essere risolto soltanto facendo riferimento alla normativa generale in tema di successione ereditaria. 
Vista, però, l'enorme diffusione degli strumenti tecnologici ed il crescente utilizzo della rete internet la questione appare quantomai attuale e, in alcuni casi, soprattutto all'estero ha già fatto parlare di se.
Per questi motivi proveremo a parlarne nel corso di un seminario nel quale l'Avv. Emilio Curci sarà relatore, in data 11 ottobre 2012, alle ore 12, presso la sala del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bari.
Cli…

Il nostro studio legale ha scelto IMOLLO per il trasferimento dei documenti

Come più volte accennato nei precedenti contributi il nostro studio legale ha investito molte risorse nella sua informatizzazione.
In tale processo riveste un ruolo di essenziale importanza la modalità di trasferimento e ricezione dei documenti tra colleghi, clienti, collaboratori o, più in generale, con chiunque altro voglia interagire con lo studio.
Con le attuali risorse tecnologiche esistono varie possibilità per inviare e ricevere files, da quella più tradizionale della posta elettronica, passando attraverso i più moderni metodi di condivisione (es: Google Drive, Dropbox, ecc..) che naturalmente, come tanti altri privati o professionisti utilizziamo anche nel nostro studio.
Quando si tratta di trasferire un file o un documento giocano, però, un ruolo importante diversi fattori, tra cui l'efficienza, la semplicità e la sicurezza.
A nostro avviso il Software "Imollo" consente di trasferire file, informazioni e documenti soddisfando questi tre requisiti, così come tes…

Riorganizzazione delle sedi giudiziarie: come sarà la nuova geografia in Puglia

Con i decreti legislativi n. 155 e n. 156 del 7 settembre 2012 il Governo ha dato attuazione alla delega conferitagli con il DL  n. 138 del 2011 (poi convertito dalla legge n. 148 del 2011), in materia di riorganizzazione della distribuzione sul territorio degli uffici giudiziari al fine di realizzare risparmi nell'ambito dell'ormai nota “spending review”.
Con tali disposizioni normative viene, dunque, dato ufficialmente avvio al processo di riorganizzazione delle sedi giudiziarie sparse sull'intero territorio nazionale. Il Dlgs n. 155/2012 si occupa dei Tribunali ordinari e delle Procure della Repubblica presso i Tribunali, mentre il decreto legislativo, n. 156 del 2012 riguarda gli Uffici del Giudice di pace.
Ai detti provvedimenti sono allegate delle tabelle, attraverso le quali è possibile rilevare il quadro delle nuova distribuzione territoriale ivi incluse anche le sedi soppresse.
Il Dlgs n. 156/2012 si occupa, invece degli Uffici del Giudice di Pace con la particol…

Attenzione: da oggi in vigore le nuove norme sull'equa riparazione per l'eccessiva durata del processo

In data di oggi, a seguito dell'emissione della legge dello Stato n. 134/2012sono entrate in vigore alcune importanti modifiche alla legge 89/2001 (più nota come legge Pinto) che regolamenta le ipotesi ed il procedimento per ottenere un risarcimento del danno per l'eccessiva durata del processo civile (c.d. equa riparazione). 
Le nuove disposizioni si applicano, infatti, ai ricorsi volti ad ottenere l'equa riparazione che siano stati dal trentesimo giorno successivo a quello di entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Sviluppo (appunto il n. 83/2012 convertito nella legge n. 134/2012), pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'11.08.2012.
A differenza di quanto avveniva in passato oggi sono espressamente previsti i termini, decorsi i quali sorge in capo alla parte processuale, il diritto ad ottenere il risarcimento del danno, nonchè la misura dell'indennizzo dovuto.
Diverso anche il procedimento, oggi più assimilabile ad una procedura sommaria come q…

Parte la nostra nuova iniziativa: l'avvocato risponde in diretta

Il nostro studio legale, al fine di potenziare ulteriormente l'utilizzo delle risorse offerte dalla rete internet, lancia oggi una nuova ed importante iniziativa con la speranza di raccogliere il maggior numero di adesioni da parte di clienti e lettori di questo blog.
Intendiamo, infatti, inaugurare una nuova rubrica periodica da affiancare a quelle già presenti sul nostro sito istituzionale emiliocurci.net, denominata "L'avvocato risponde in diretta" al fine di creare un momento di interazione in diretta web con i nostri lettori su uno specifico argomento giuridico previamente individuato.
Per fare questo utilizzeremo il sistema di diretta web offerto da Google+ che consente un collegamento  contemporaneo tra più persone, sino ad un massimo di otto che possono interagire tra loro, non solo in modalità audio/video, ma anche condividendo schermo del computer o documenti.
Naturalmente, per poter partecipare, sarà necessario disporre di un account Google (diffuso ormai…

Prosegue il processo di informatizzazione dello studio

Più di un anno fa avevamo già parlato in questo post del processo di informatizzazione intrapreso dal nostro studio legale.
Oggi possiamo affermare che, rispetto ad allora, abbiamo fatto molti passi in avanti e, grazie al potenziamento degli strumenti informatici a nostra disposizione, abbiamo notevolmente migliorato e reso più veloci i processi di lavoro all'interno del nostro ufficio (redazione atti, conservazione documenti, modalità di comunicazione, ecc..) riuscendo, così, a garantire un servizio sempre più efficiente ai nostri clienti.
Abbiamo, infatti, notevolmente accelerato il processo di digitalizzazione dei singoli fascicoli di studio che, già a partire dall'inizio di quest'anno nascono immediatamente in versione telematica, pur permanendo ancora la corrispondente versione cartacea.
E' stato, inoltre, perfezionato il sistema gestionale complessivo dello studio, ormai completamente  basato su piattaforma Google Apps, grazie al quale vengono costantemente effe…

Da oggi riprende a pieno la nostra attività. Buon rientro a tutti.

Dopo due settimane di pausa, da oggi, lunedì 20 agosto riprende, a pieno, l'attività del nostro studio legale.
E' stato un breve periodo di riposo, ma anche di approfondimento in cui, come al solito, abbiamo cercato di dedicare del tempo a migliorare la nostra formazione professionale, al fine di poter garantire a tutti un servizio di assistenza legale sempre più efficiente e qualificato.
Sin da subito, infatti, ci aspettano nuove ed importanti sfide sul piano legale a cominciare dalle novità in tema di giustizia e in tema di tariffe professionali. 
Con l'approvazione definitiva della "Spending review" infatti, saranno eliminati numerosi uffici giudiziari e accentrate tutta l'attività nei tribunali principali.
Sarà, come sempre nostra cura, anche in questo periodo di transizione dei fascicoli da un ufficio all'altro, seguire attentamente ogni pratica e il suo relativo stato rammentando ad ogni cliente che, previa richiesta, sarà possibile accedere al nos…

Chiusura per ferie e orari estivi dello studio

Comunichiamo che il nostro studio legale resterà chiuso per ferie nella settimana tra il 20 ed il 26 luglio 2012.
In detto periodo non sarà possibile, pertanto, fissare appuntamenti, nè comunicare telefonicamente presso i nostri uffici di Bari.
I nostri avvocati sono comunque sempre raggiungibili tramite e-mail all'indirizzo info@emiliocurci.net sul quale è possibile scrivere per qualsiasi esigenza in modo tale da essere ricontattati appena possibile.

E' anche possibile lasciare un messaggio nella segreteria telefonica dello studio che resterà sempre attiva.

Lo studio resterà poi aperto nei giorni compresi tra il 30 luglio ed il 3 agosto, mentre resterà chiuso tra il 6 ed il 19 agosto.
In detto periodo, per esigenze particolari, sarà, comunque, possibile fissare appuntamenti, sia in ufficio che telefonici, sempre previa richiesta da inoltrare via mail all'indirizzo sopra indicato.
L'attività regolare riprenderà a far data da lunedì 20 agosto.
Nel frattempo auguriamo b…

Consulenza legale: il servizio con tariffe chiare e trasparenti offerto dal nostro studio

Il nostro studio, a mezzo dei suoi professionisti, può offrire servizi di consulenza legale nei campi del diritto civile, penale, amministrativo, internazionale e tributario consentendo, così, a chiunque ne abbia l'esigenza, di ottenere una risposta chiara, rapida e completa rispetto ad una qualsiasi problematica proposta nell'ambito delle sopra descritte aree di attività.
La consulenza legale consiste in una valutazione espressa da un professionista in relazione ad un determinato problema giuridico con la conseguente indicazione delle soluzioni più idonee per risolverlo.
La consulenza può essere prestata, sia in maniera specifica ed ossia legata ad un singolo quesito, che in maniera periodica, garantendo, previo specifico accordo di natura economica, un servizio professionale continuativo in favore di imprese, enti o società che abbiano tale necessità.
I nostri professionisti possono espletare il servizio di consulenza, secondo quanto stabilito nelle Condizioni Generali, att…

Creata la "Carta dei servizi" dello Studio Legale Curci & Genovese

Al fine di fornire un servizio chiaro e trasparente nonchè per garantire il medesimo livello di assistenza e di qualità nell'espletamento dell'attività professionale a tutti i clienti il nostro studio legale ha creato la propria Carta dei Servizi.
Il documento contiene una descrizione sintetica, in linguaggio chiaro e facilmente comprensibile, di tutti i servizi che lo Studio Legale Curci & Genovese può offrire ai propri clienti, nonchè delle modalità e delle garanzie con cui gli stessi vengono erogati.
E', dunque, un modo per essere ancora più vicini a chi ha già scelto di rivolgersi a noi, ma anche per presentare, in maniera chiara, il nostro modo di lavorare a tutti coloro che intendano eventualmente riporre fiducia nel nostro operato.
CLICCA QUI PER LEGGERE LA CARTA DEI SERVIZI

Creato l'account Twitter dello studio. Se vi fa piacere seguiteci

Da qualche giorno abbiamo attivato un accont Twitter del nostro studio identificabile come @curcigenovese che si affianca all'altro account già attivo dell'Avv. Emilio Curci (@emiliocurci).
Tale scelta è stata motivata dall'esigenza di creare un "canale ufficiale" delle notizie e degli aggiornamenti che provengono dal nostro studio che si aggiunge al presente blog, anche al fine di far circolare in  maniera più veloce e diretta le informazioni tutte che ci riguardano.
Dunque dall'account @curcigenovese saranno postati tutti i messaggi riguardanti esclusivamente il nostro studio, mentre da quello dell'Avv. Emilio Curci, saranno inviati contributi più personali su diritto, informazione e nuove tecnologie.
Crediamo molto nell'innovazione e nell'uso di questi nuovi strumenti per essere sempre più vicini a tutti coloro che ripongono fiducia nel nostro studio o, più semplicemente, vogliono conoscerci o interagire con noi.
Dunque, se vi fa piacere, segu…

Tutela della privacy e cloud computing dello studio legale: Bari, giovedì 31 maggio - ore 12.00

Giovedì 31 maggio, nell'ambito del programma dei seminari periodici   organizzati dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bari, alle ore 12.00 presso la sala consiliare (6° piano c/o Palazzo di Giustizia - Bari), l'Avv. Emilio Curci ha tenuto una breve relazione sul tema "Tutela della Privacy e conservazione dei dati on line dello studio legale".
E' stata un'occasione per affrontare le questioni connesse al crescente sviluppo dell'utilizzo del cloud computing anche in ambito legale, le problematiche, ancora aperte, in merito alla compatibilità di tale strumento con la normativa sulla Privacy e conseguentemente discuterne con i colleghi presenti.
Cliccando su questo link è possibile visualizzare la presentazione utilizzata nel corso dell'incontro.

Consulenza legale informatica: il nuovo servizio offerto dal nostro studio

Il nostro studio aggiunge un nuovo e importante servizio per i propri clienti.
Visto il crescente interesse per le tematiche del diritto applicato alle nuove tecnologie e alle continue sollecitazioni provenienti dall'uso ormai frequente degli strumenti tecnologici nella vita quotidiana abbiamo, infatti, deciso di offrire un innovativo servizio di "Consulenza Legale informatica".
Tale servizio consiste in un'articolata offerta di attività di consulenza e assistenza, sia sotto il profilo tecnico che giuridico, consentendo così, a chiunque ne abbia la necessità, di utilizzare le nuove tecnologie nel pieno rispetto della normativa vigente in materia.
In particolare il servizio può riguardare i seguenti campi di applicazione:
- Tutela dei dati personali (Privacy); - Elaborazione di regolamenti aziendali per l'accesso ad internet (Policies aziendali); - Elaborazione di regolamenti per l'uso di siti web (Policies) - Commercio elettronico (e-commerce) e pubblicità o…

Aggiornata la sezione relativa alle modalità di pagamento accettate dallo studio

Il nostro studio ha aggiornato la sezione del sito internet contenente l'indicazione dei mezzi di pagamento accettati per la corresponsione delle proprie competenze.
Da un lato, infatti, abbiamo deciso di ampliare tali possibilità per venire incontro a tutte le possibili esigenze dei nostri clienti e, dall'altro, abbiamo avuto la necessità di chiarire una serie di aspetti, anche alla luce delle recenti modifiche normative.
A tale proposito ribadiamo, innanzitutto, che dal 6 dicembre 2011 non è più possibile effettuare pagamenti in contanti per una cifra superiore a mille euro e, pertanto, per trasferimenti di denaro più elevati. sarà necessario utilizzare differenti modalità.
A tal fine precisiamo che il nostro studio, allo stato attuale, può accettare pagamenti, oltre che tramite contante (nei limiti sopra indicati) a mezzo di assegno postale, bancario o circolare, vaglia postale, bonifico bancario o versamento su conto Paypal.
Tutti i chiarimenti e tutte le relative istruzi…

Modalità di accesso per i clienti ai documenti relativi alle posizioni gestite dallo studio

Come già specificato in un precedente post abbiamo attivato un servizio che consente ai clienti di accedere, attraverso modalità informatiche, a tutti i documenti riguardanti le posizioni gestite per loro conto dal nostro studio.
Si tratta di un servizio che sfrutta la tecnologia del Cloud Computing ed ossia quella particolare modalità di conservazione "on line" di documenti consultabili da qualsiasi dispositivo dotato di connessione internet previo accesso tramite inserimento di proprie credenziali di autenticazione.
Poichè riteniamo estremamente importante la sicurezza dei dati dei nostri clienti cerchiamo di scegliere i migliori servizi attualmente disponibili ed eventualmente, se necessario, a cambiarli o aggiornarli dandone per tempo idonea comunicazione.
Per poter accedere a tale servizio è necessario che i clienti ci facciano pervenire apposita richiesta di autorizzazione all'accesso utilizzando il modello liberamente scaricabile da questo link da restituire debi…

L'Avv. Emilio Curci entra a far parte della commissione informatica istituita dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bari

Nel mese di aprile l'Avv. Emilio Curci è entrato a far parte della commissione informatica istituita dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bari.
La commissione si occuperà di fornire un supporto al consiglio su tematiche riguardanti l'informatica e il mondo professionale degli avvocati.
Anche attraverso tale nuovo incarico si rinnova, dunque, l'impegno dell'Avv. Curci e, indirettamente  dell'intero studio, ad investire in una continua formazione nel campo dell'informatica e delle nuove tecnologie che sempre più costituiranno uno snodo fondamentale per il futuro della professione legale.
Proprio per approfondire tali tematiche del diritto applicato alle nuove tecnologie segnaliamo, infine, l'apertura di un nuovo blog, sempre a cura dell'Avv. Emilio Curci, raggiungibile all'indirizzo www.tecnologiaediritto.blogspot.it che vi invitiamo a visionare facendoci pervenire i vostri commenti.

Attenzione: da oggi in vigore mediazione obbligatoria per sinistri e condominio

Segnaliamo che, a partire da oggi, è entrato in vigore l'obbligo del tentativo di conciliazione anche per le controversie in materia condominiale e per quelle di risarcimento danni da circolazione stradale.
Pertanto, qualora si intenda di promuovere una causa inerente le suddette materie, sarà necessario, prima di iniziare il giudizio, espletare  il tentativo obbligatorio di mediazione a pena di improcedibilità.
Ricordiamo che l'operatività del tentativo obbligatorio di conciliazione per cause relative a sinistri e condominio era stata posticipata al 20.03.2012, al momento dell'entrata in vigore del Dlgs. 28/2010 che, all'art. 5 disciplina tutte le materie per le quali, sin dal 20.03.2011, è già necessario rivolgersi agli organismi di conciliazione prima di promuovere un giudizio.
Ricordiamo che le altre materie previste dalla legge sono:

Servizio di assistenza per la partecipazione alle aste giudiziarie

Il nostro studio può offrire un servizio professionale di assistenza a individui o società, per la partecipazione alle aste giudiziarie, nell'ambito delle procedure esecutive immobiliari pendenti presso i Tribunali italiani.
I nostri avvocati, infatti, sono in grado di assistere gli eventuali soggetti interessati a formulare un'offerta di acquisto di un immobile sottoposto a pignoramento in tutte le seguenti fasi:
• Ricerca dell’immobile tra quelli posti all'asta nell'ambito delle varie procedure pendenti presso i Tribunali italiani;
• Consulenza sulla procedura scelta: (esame dei documenti, studio della perizia elaborata dal consulente tecnico del Tribunale per la valutazione dell’immobile);
• Predisposizione degli adempimenti formali per accedere all’asta;
• Partecipazione diretta all’asta a mezzo di rappresentante e assistenza fino all’aggiudicazione definitiva dell’immobile.

Astensione degli avvocati dal 15 al 23 marzo: il nostro studio non aderisce

Dal 15 al 23 marzo 2012 l'OUA (Organismo Unitario dell'Avvocatura) ha proclamato un nuovo periodo di astensione dalle udienze (erroneamente definito nell'opinione comune come "sciopero" degli avvocati).
Le motivazioni sono analoghe a quelle già espresse nelle due precedenti giornate di astensione (23 e 24 febbraio).
L'Organismo protesta, in particolare, per le scelte che sta effettuando il Governo in materia di liberalizzazioni tra cui l'abolizione delle tariffe, l'ingresso ai soci di capitale negli studi legali oltre ad alcune decisioni in materia di "geografia giudiziaria" che prevedono lo smantellamento di una serie di uffici di piccole dimensioni.
Ciò premesso, sebbene non sia condivisibile in gran parte quanto sta proponendo il Governo in materia di professioni ed in particolare in materia di giustizia, non crediamo che un'altra settimana di astensione sia la forma più giusta di far sentire la nostra voce di avvocati.

Lo strumento …

Attenzione: dal 10 marzo 2012 è entrato in vigore il permesso di soggiorno a punti per gli immigrati

Da sabato 10 marzo è entrata in vigore un'importante novità in materia di immigrazione ed, ossia, il cosiddetto "permesso di soggiorno a punti".
Tale novità è stata introdotta dal DPR n. 179/2011 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 263 dell'11.11.2011) e si riferisce a tutti gli stranieri che presenteranno domanda per il rilascio del permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno
All'atto della domanda gli immigrati stringeranno un "accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato italiano" il cui testo è stato tradotto in 19 lingue per facilitarne la comprensione da parte di tutti.
Contestualmente alla sottoscrizione dell'accordo allo straniero vengono assegnati automaticamente 16 punti, che si potranno aumentare o perdere a seconda del verificarsi o meno di determinate circostanze.
I crediti, iniziali vengono, infatti, decurtati in caso di condanne penali, anche non definitive, e di sanzioni pecuniarie di almeno 10mila euro, mentr…

Il nostro studio ha aderito al circuito di convenzioni Amica Card

Dal mese di marzo 2012 il nostro studio legale è entrato a far parte dell'elenco dei partners del circuito nazionale Amica Card.
Si tratta di una convenzione che consente a tutti gli associati del circuito di ottenere numerosi benefici economici offerti dai partners aderenti, tra cui anche svariati studi professionali.
Per tutte le informazioni è possibile cliccare sull'indirizzo www.amicacard.it e cercare il nominativo del nostro studio legale nell'apposita maschera di ricerca.
Invitiamo, dunque, tutti coloro che siano già titolari della carta Amica Card che abbiano necessità di assistenza legale a visualizzare la vetrina virtuale del nostro studio e a contattarci ai nostri recapiti.

Protesta contro le decisioni del Governo in materia di giustizia e astensione dalle udienze: si, ma con riserve

Per i giorni del 23 e del 24 febbraio 2012 l'OUA (Organismo Italiano Avvocatura) ha indetto due giornate di protesta contro le proposte avanzate dal Governo in materia di giustizia.
Durante tali giornate sono previste una serie di iniziative tra cui anche l'astensione dalle udienze (più note come "sciopero degli avvocati").
I motivi di tale protesta sono diversi, tra cui la mancata attuazione della Riforma dell’ordinamento forense, il programma di liberalizzazione delle professioni e l'emanazione di provvedimenti urgenti in materia di giustizia, senza la preventiva consultazione delle parti. 
Certamente la giustizia italiana versa in uno stato di profonda crisi che produce, non soltanto inevitabili riflessi economici nella vita dei privati e delle imprese, ma anche nella possibilità stessa di tutelare i diritti costituzionalmente garantiti a tutti i cittadini. 
In questo quadro, dunque, i provvedimenti fino ad ora presi dal Governo non sembrano andare in una dir…

Le indagini patrimoniali sui debitori per il recupero del credito

Frequentemente il nostro studio si occupa di recupero del credito, sia a favore di cittadini che di imprese.
Naturalmente le modalità di recupero sono diverse a seconda della tipologia di credito in questione, ossia se si tratta di un'azione da effettuare sulla base di un titolo esecutivo già esistente ed autonomamente azionabile (es: un assegno o una cambiale) o, se viceversa, ci si debba preventivamente munire di un titolo da far valere nei confronti del debitore (es: decreto ingiuntivo per mancato pagamento fatture).
Infatti, prima di poter aggredire il patrimonio di un debitore è indispensabile essere in possesso di un titolo a cui la legge riconosce "efficacia esecutiva" e, cioè, di un atto o di un documento che consenta di avviare, dopo una preventiva intimazione di pagamento (c.d. precetto), una procedura esecutiva (pignoramento) sui beni dello stesso, al fine di soddisfare il proprio credito.
La legge riconosce efficacia esecutiva ad una serie di documenti, tra …

Gli strumenti per interagire con il nostro studio: non solo informazione, ma anche condivisione con i clienti

Nella presentazione video che segue l'Avv. Emilio Curci illustra brevemente le modalità messe a disposizione dallo studio per interagire in maniera completa con i nostri clienti.
Stiamo cercando, infatti, attraverso un potenziamento dell'utilizzo degli strumenti informatici messi a disposizione dalla rete non solo di tenere costantemente informati i clienti dello stato delle loro pratiche, ma anche di consentire loro di accedere via web a tutti i documenti che li riguardano e, se necessario, anche collaborare con noi al momento della produzione dei vari atti.
Restiamo, pertanto, a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e per attivare i detti servizi a chi ne faccia richiesta ai nostri contatti di studio.




Dal 25 gennaio su richiesta dei clienti è possibile concordare per iscritto il compenso dovuto al nostro studio

Il 25 gennaio, a seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, è entrato in vigore il Decreto Legge 1/2012, approvato dal Consiglio dei Ministri in data 20.01.2012.
Tale decreto, all'art. 9, contiene una importante innovazione per i clienti dei professionisti (tra cui anche gli avvocati) e, cioè, il diritto di ottenere dal professionista un preventivo scritto per il lavoro che si intende affidargli, in modo da conoscere in anticipo a quali oneri andrà incontro per lo svolgimento di un determinato incarico professionale.
Il testo di legge recita testualmente: 
Art. 9 Disposizioni sulle professioni regolamentate 

1. Sono abrogate le tariffe delle professioni regolamentate nel sistema ordinistico. 2. Ferma restando l'abrogazione di cui al comma 1, nel caso di liquidazione da parte di un organo giurisdizionale, il compenso del professionista e' determinato con riferimento a parametri stabiliti con decreto del ministro vigilante.  Con decreto del Ministro della Giustizia d…

Primo decreto ingiuntivo inoltrato dal nostro studio attraverso il sistema informatico del processo civile telematico

Già da un anno il nostro studio è abilitato per la gestione del processo civile telematico, più noto come PCT.
Si tratta, cioè, del sistema informatico gestito dal Ministero della Giustizia che consente (e sempre più consentirà, grazie ad una progressiva diffusione su tutto il territorio nazionale) agli avvocati riconosciuti dal sistema attraverso la loro firma digitale, la consultazione di fascicoli, nonchè la gestione e l'invio, a mezzo di posta certificata, degli atti giudiziari nei vari tribunali italiani.
Attualmente nessun ufficio giudiziario è in grado di gestire l'intero contenzioso pendente sotto il profilo della ricezione degli atti, ma di fatto ad oggi è almeno possibile consultare i propri fascicoli di competenza in quasi tutti i tribunali, attraverso il cosiddetto sistema "Polisweb PCT".
Tra questi, in particolare, il Tribunale di Milano, da mesi attraverso il PCT (e da anni attraverso un diverso sistema) consente l'invio di ricorsi per decreto ingi…