lunedì 12 marzo 2012

Attenzione: dal 10 marzo 2012 è entrato in vigore il permesso di soggiorno a punti per gli immigrati

Da sabato 10 marzo è entrata in vigore un'importante novità in materia di immigrazione ed, ossia, il cosiddetto "permesso di soggiorno a punti".

Tale novità è stata introdotta dal DPR n. 179/2011 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 263 dell'11.11.2011) e si riferisce a tutti gli stranieri che presenteranno domanda per il rilascio del permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno

All'atto della domanda gli immigrati stringeranno un "accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato italiano" il cui testo è stato tradotto in 19 lingue per facilitarne la comprensione da parte di tutti.

Contestualmente alla sottoscrizione dell'accordo allo straniero vengono assegnati automaticamente 16 punti, che si potranno aumentare o perdere a seconda del verificarsi o meno di determinate circostanze.

I crediti, iniziali vengono, infatti, decurtati in caso di condanne penali, anche non definitive, e di sanzioni pecuniarie di almeno 10mila euro, mentre aumentano con la partecipazione a corsi, il conseguimento di titoli di studio, onorificenze, svolgimento di attività economico-imprenditoriali, scelta di un medico di base, partecipazione ad attività di volontariato, sottoscrizione di affitto o acquisto di una casa.

Un mese prima della scadenza dell’accordo, (di durata biennale) lo Sportello unico per l’immigrazione verificherà il suo adempimento e, sarà possibile ottenere il rinnovo del permesso solo se il punteggio conseguito sarà pari o superiore ai 30 crediti. In caso di punteggio inferiore lo straniero verrà espulso.

Per tutti i chiarimenti del caso e per accedere ai documenti normativi che regolano la materia vi invitiamo a consultare l'apposita pagina creata sul nostro sito

Nel frattempo il nostro studio legale rimane disponibile a fornire consulenza e assistenza agli immigrati che ne avessero la necessità.

Nessun commento:

Posta un commento