mercoledì 21 marzo 2012

Attenzione: da oggi in vigore mediazione obbligatoria per sinistri e condominio

Segnaliamo che, a partire da oggi, è entrato in vigore l'obbligo del tentativo di conciliazione anche per le controversie in materia condominiale e per quelle di risarcimento danni da circolazione stradale.

Pertanto, qualora si intenda di promuovere una causa inerente le suddette materie, sarà necessario, prima di iniziare il giudizio, espletare  il tentativo obbligatorio di mediazione a pena di improcedibilità.

Ricordiamo che l'operatività del tentativo obbligatorio di conciliazione per cause relative a sinistri e condominio era stata posticipata al 20.03.2012, al momento dell'entrata in vigore del Dlgs. 28/2010 che, all'art. 5 disciplina tutte le materie per le quali, sin dal 20.03.2011, è già necessario rivolgersi agli organismi di conciliazione prima di promuovere un giudizio.

Ricordiamo che le altre materie previste dalla legge sono:

martedì 20 marzo 2012

Servizio di assistenza per la partecipazione alle aste giudiziarie

Il nostro studio può offrire un servizio professionale di assistenza a individui o società, per la partecipazione alle aste giudiziarie, nell'ambito delle procedure esecutive immobiliari pendenti presso i Tribunali italiani.

I nostri avvocati, infatti, sono in grado di assistere gli eventuali soggetti interessati a formulare un'offerta di acquisto di un immobile sottoposto a pignoramento in tutte le seguenti fasi:

• Ricerca dell’immobile tra quelli posti all'asta nell'ambito delle varie procedure pendenti presso i Tribunali italiani;

• Consulenza sulla procedura scelta: (esame dei documenti, studio della perizia elaborata dal consulente tecnico del Tribunale per la valutazione dell’immobile);

• Predisposizione degli adempimenti formali per accedere all’asta;

• Partecipazione diretta all’asta a mezzo di rappresentante e assistenza fino all’aggiudicazione definitiva dell’immobile.


venerdì 16 marzo 2012

Astensione degli avvocati dal 15 al 23 marzo: il nostro studio non aderisce

Dal 15 al 23 marzo 2012 l'OUA (Organismo Unitario dell'Avvocatura) ha proclamato un nuovo periodo di astensione dalle udienze (erroneamente definito nell'opinione comune come "sciopero" degli avvocati).

Le motivazioni sono analoghe a quelle già espresse nelle due precedenti giornate di astensione (23 e 24 febbraio).

L'Organismo protesta, in particolare, per le scelte che sta effettuando il Governo in materia di liberalizzazioni tra cui l'abolizione delle tariffe, l'ingresso ai soci di capitale negli studi legali oltre ad alcune decisioni in materia di "geografia giudiziaria" che prevedono lo smantellamento di una serie di uffici di piccole dimensioni.

Ciò premesso, sebbene non sia condivisibile in gran parte quanto sta proponendo il Governo in materia di professioni ed in particolare in materia di giustizia, non crediamo che un'altra settimana di astensione sia la forma più giusta di far sentire la nostra voce di avvocati.

Lo strumento dell'astensione dalle udienze, infatti, produce unicamente danni ai nostri clienti che si vedono costretti a "subire" loro malgrado rinvii di mesi delle udienze senza poter fare nulla e ad allungare così ancor più il tempo necessario per ottenere un provvedimento giudiziario nell'ambito dei contenziosi in cui sono coinvolti.

lunedì 12 marzo 2012

Attenzione: dal 10 marzo 2012 è entrato in vigore il permesso di soggiorno a punti per gli immigrati

Da sabato 10 marzo è entrata in vigore un'importante novità in materia di immigrazione ed, ossia, il cosiddetto "permesso di soggiorno a punti".

Tale novità è stata introdotta dal DPR n. 179/2011 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 263 dell'11.11.2011) e si riferisce a tutti gli stranieri che presenteranno domanda per il rilascio del permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno

All'atto della domanda gli immigrati stringeranno un "accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato italiano" il cui testo è stato tradotto in 19 lingue per facilitarne la comprensione da parte di tutti.

Contestualmente alla sottoscrizione dell'accordo allo straniero vengono assegnati automaticamente 16 punti, che si potranno aumentare o perdere a seconda del verificarsi o meno di determinate circostanze.

I crediti, iniziali vengono, infatti, decurtati in caso di condanne penali, anche non definitive, e di sanzioni pecuniarie di almeno 10mila euro, mentre aumentano con la partecipazione a corsi, il conseguimento di titoli di studio, onorificenze, svolgimento di attività economico-imprenditoriali, scelta di un medico di base, partecipazione ad attività di volontariato, sottoscrizione di affitto o acquisto di una casa.

Un mese prima della scadenza dell’accordo, (di durata biennale) lo Sportello unico per l’immigrazione verificherà il suo adempimento e, sarà possibile ottenere il rinnovo del permesso solo se il punteggio conseguito sarà pari o superiore ai 30 crediti. In caso di punteggio inferiore lo straniero verrà espulso.

Per tutti i chiarimenti del caso e per accedere ai documenti normativi che regolano la materia vi invitiamo a consultare l'apposita pagina creata sul nostro sito

Nel frattempo il nostro studio legale rimane disponibile a fornire consulenza e assistenza agli immigrati che ne avessero la necessità.

venerdì 2 marzo 2012

Il nostro studio ha aderito al circuito di convenzioni Amica Card

Dal mese di marzo 2012 il nostro studio legale è entrato a far parte dell'elenco dei partners del circuito nazionale Amica Card.

Si tratta di una convenzione che consente a tutti gli associati del circuito di ottenere numerosi benefici economici offerti dai partners aderenti, tra cui anche svariati studi professionali.

Per tutte le informazioni è possibile cliccare sull'indirizzo www.amicacard.it e cercare il nominativo del nostro studio legale nell'apposita maschera di ricerca.

Invitiamo, dunque, tutti coloro che siano già titolari della carta Amica Card che abbiano necessità di assistenza legale a visualizzare la vetrina virtuale del nostro studio e a contattarci ai nostri recapiti.