giovedì 26 giugno 2014

Il processo telematico è alle porte: il nostro studio è pronto

Segnaliamo a tutti i nostri clienti che, a far data dal 30.06.2014 entrano in vigore importanti novità per quanto riguarda il deposito degli atti nell'ambito dei procedimenti civili.

E' stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24.06.2014 n.114 serie generale il Decreto Legge 24/06/2014 n. 90 contenente “Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari”.

In particolare, il capo II reca il titolo “Disposizioni per garantire l'effettività del processo telematico” ed è dedicato al funzionamento del Processo Civile Telematico (in gergo PCT) occupandosi di definire i termini per la sua definitiva entrata in vigore nonchè altre importanti novità in materia.

In sostanza, ai sensi delle nuove disposizioni, nei termini che indicheremo di seguito, nell'ambito di taluni procedimenti non sarà più possibile depositare la copia cartacea dell'atto elaborato dallo studio legale, ma lo stesso dovrà essere obbligatoriamente trasmesso in Tribunale in modalità telematica.

In particolare l'art. 44 del DL 90/2014 prevede l'obbligatorietà del deposito telematico esclusivamente per i procedimenti dinanzi al tribunale ordinario avviati a far data dal 30/06/2014 (con esclusione dunque della Corte di Appello), mentre per i procedimenti iniziati prima di tale data il deposito in modalità telematica sarà obbligatorio soltanto a decorrere dal 31/12/2014. Fino a tale data, pertanto, per tutti i "vecchi" procedimenti il deposito telematico degli atti sarà facoltativo.

Per i processi esecutivi di cui al libro III del codice di procedura civile la obbligatorietà del deposito telematico si applicherà successivamente al deposito dell'atto con cui inizia l'esecuzione.

Riguardo agli altri procedimenti civili, contenziosi o di volontaria giurisdizione, avanti alle Corti di appello i depositi telematici saranno obbligatori soltanto decorrere dal 30/06/2015, mentre prima continueranno ad essere facoltativi.

Il nostro studio che, da oltre due anni è in grado di effettuare depositi telematici e lo ha già fatto in diversi tribunali nazionali è già pronto per adeguarsi ai nuovi obblighi normativi potendo così garantire ai propri clienti un regolare svolgimento di tutte le attività processuali.

Nessun commento:

Posta un commento